Avv. Massimiliano Greco - Borgo San Lorenzo, FI

Avv. Massimiliano Greco

Avvocato
Borgo San Lorenzo, FI
Dal lunedì al venerdì, previo appuntamento, nei seguenti orari: 9,00 13,00 - 15,30 19,00
Albo: Firenze
Iscritto dal 10/11/2012
Visualizzato 960 volte

50032 Borgo San Lorenzo, FI



Contatta questo avvocato

Chi sono

L'Avv. Massimiliano Greco si laurea in giurisrudenza nel 2003 presso l'Università degli Studi di Firenze, con la presentazione di una tesi riguardante la famiglia di fatto, che conclude coerentemente un percorso di studi incentrato prevalentemente sulle materie giusprivatistiche. Completato il periodo di pratica forense, consegue a Firenze l'abilitazione all'esercizio della professione nel 2007, superando il relativo esame alla prima sessione utile, trovando immediata collocazione nello Studio dell'Avv. E. Bavasso, specializzata in diritto di famiglia, con cui nasce una proficua collaborazione, tuttora in atto, spaziante tra i diversi ambiti del diritto civile. Attualmente, grazie all'esperienza maturata, alla passione che da sempre accompagna l'esercizio della professione, ed allo studio e aggiornamento continui, lo studio legale Avv. Massimiliano Greco, ubicato tra Firenze e Borgo S. Lorenzo, è in grado di fornire, con competenza e serietà, la più completa assistenza legale nei settori di propria competenza.

- Continua a leggere -

Le mie competenze

  • Separazione e Divorzio
  • Contratti
  • Eredità e donazioni
  • Figli e adozioni
  • Infortunistica stradale
  • Lavoro subordinato
  • Responsabilità medica


Contatti

Borgo San Lorenzo, FI

Via Faentina, 10 - 50032

Altre sedi

  • Firenze, FI

    Via Marsilio Ficino, 9 - 50132
    Dal lunedì al venerdì, previo appuntamento, nei seguenti orari: 9,00 13,00 - 15,30 19,00

Dati professionali

Iscrizione all'Albo di
Dal
Firenze
2008
Studio esistente dal 2008

Dicono di me

Sei un cliente o un amico di Massimiliano Greco e lo consigli come professionista? Lascia il tuo commento


Altre informazioni

» Diploma:

Ho conseguito il diploma di maturità presso il Liceo Classico Bernardino Telesio di Cosenza, con la votazione di 54/60. Le materie che hanno maggiormente catturato il mio interesse sono la filosofia e la letteratura greca. Considero i dialoghi di Platone una delle letture imprescindibili per la formazione di una corretta impalcatuta etica e culturale. Altrettanto irrinunciabile è l'Iliade di Omero, di cui ancora oggi continuo spesso a riprendere la lettura, nella versione, classica, di Vincenzo Monti.

» Università:

Mi sono laureato in giurisprudenza nel 2003, presso l'Università degli Studi di Firenze, con la votazione di 103/110, ottenuta all'esito della dissertazione di una tesi sulla famiglia di fatto, che ha concluso coerentemente un percorso di studi incentrato prevalentemente sulle materie giusprivatistiche.

» Dove ha svolto la pratica forense:

Subito dopo il conseguimento della laurea ho cercato e trovato il mio primo inserimento, ai fini dello svolgimento della pratica forense, presso lo studio dell'Avv. Fabrizio Di Donato, dove sono rimasto alcuni mesi, per poi trasferirmi nello studio dell'Avv. Giovanni Zaccaria, dal quale, al fine di accumulare un bagaglio il più possibile diversificato di esperienze, sono infine approdato nello studio dell'Avv. Pietro Ferrari, dove ho concluso il periodo di praticantato necessario per poter sostenere l'esame di abilitazione all'esercizio della professione, che ho superato nella prima sessione utile.

» I suoi precedenti Studi Legali ed esperienze lavorative:

Appena conseguita l'abilitazione all'esercizio della professione forense, ho cercato e trovato immediata collocazione all'interno dello Studio dll'Avv. E. Bavasso, specializzata in diritto di famiglia. Qui, dopo un primo, necessario percorso rivolto alla reciproca conoscenza e sperimentazione di possibilità collaborative, si è instaurato, pur nel conseguimento di una totale e per me irrinunciabile autonomia lavorativa, un proficuo e duraturo rapporto di collaborazione. Non a caso la sede secondaria del mio studio legale si trova all'interno dello stesso immobile in cui è posto anche lo studio dell'Avv. Bavasso, e precisamente a Firenze, via Marsilio Ficino n. 9.

» I casi più difficili di cui si è occupato:

Tra i casi più difficili di cui mi sto tuttora occupando vi è quello, pendente innanzi il Tribunale di Roma, riguardante la mancata adozione internazionale di un bambino bielorusso da parte di una single che, sulla base del protocollo d'intesa esistente tra il Governo italiano e lo stato di appartenenza del bambino medesimo, aveva attivato, nonchè portato quasi a termine, la procedura adottiva. Quest'ultima, però, non andava a buon fine, e ciò, secondo le motivazioni ufficiali fornite dall'organismo governativo deputato al disbrigo delle pratiche di adozione internazionale (C.A.I.), perchè la donna aspirante all'adozione (da me rappresentata e difesa nel procedimento giudiziale ancora in corso) anzichè munirsi di un semplice decreto di idoneità all'adozione da parte del Tribunale per i Minorenni italiano, da consegnare poi alle autorità bielorusse unitamente alla ulteriore documentazione richiesta per il suo placet definitivo, aveva richiesto e ottenuto una vera e propria sentenza di adozione, che secondo la C.A.I. era inaccettabile da parte della Bielorussia perchè, in sostanza, ne minava la sovranità, sembrando voler mettere in discussione quell'ultima parola che in un procedimento di adozione internazionale non può che spettare allo stato di appartenenza dell'adottando. Il problema è che sulla base di tali motivazioni, fornite a posteriori, la C.A.I., ometteva di rilasciare alla richiedente il proprio nulla osta al perfezionamento della procedura, cioè quell'atto che, secondo lo stesso protocollo d'intesa, conclude quella parte di procedura rimessa allo stato dell'aspirante all'adozione, e senza il quale la procedura stessa non può giungere a perfezionamento presso lo stato dell'adottando, che non riceve neppure la documentazione necessaria per prendere in considerazione la domanda di adozione. A ciò si aggiunga che ai fini dell'adozione internazionale la distinzione tra decreto di idoneità e sentenza di adozione è puramente formalistica ed interna al nostro ordinamento, nulla impedendo all'autorità di un altro stato di apprezzare anche una sentenza italiana di adozione alla stregua di un semplice decreto di idoneità, soprattutto se in tal senso vi è la precisazione o il suggerimento dell'organismo interno compartecipe del procedimento di adozione. Queste, dunque, alcune delle argomentazioni difensive del sottoscritto nel procedimento in parola, attivato al fine dell'ottenimento del solo risarcimento dei danni causati dalla condotta omissiva della convenuta, che ha reso ormai illusoria qualsiasi speranza di ottenere il risultato specifico dell'adozione del piccolo bielorusso, peraltro affetto da gravi patologie insorte a seguito del noto disastro di Chernobyl del 1986.

» Data e luogo di nascita:

Nato il 24/02/1970

- Continua a leggere -



Domiciliazioni

Sei un avvocato e vuoi domiciliarti presso Avv. Massimiliano Greco? Accedi alla tua area riservata e scopri quali di queste voci (abbiamo scelto le più controverse) conteggerà nella sua specifica o cerca un altro domiciliatario. Inoltre, nella tua area, puoi anche cercare un collega a cui affidare alcuni adempimenti (sostituzioni di udienze, notifiche, accesso cancellerie, ecc.).

  • 11. e 12. Per l'esame degli scritti difensivi e della documentazione di controparte …
  • 13. Deduzioni di udienza (se ha ricevuto dettagliate istruzioni dal dominus)
  • 15. Per l'esame del dispositivo di ogni sentenza di decreti ed ordinanze emessi in o fuori udienza
  • 16. Per l'esame del testo integrale della sentenza ...
  • 18. Per la formazione del fascicolo (se predisposto dal dominus):
  • 21. Per le consultazioni (se effettivamente tenute) con il cliente (attore/convenuto)
  • 21. Per le consultazioni con il Dominus
  • 22. Per la corrispondenza informativa … (lettere, fax, ecc)
  • 24. Per l'esame di ogni relata di notifica
  • 36. Per l'esame delle prove testimoniali o dell'interrogatorio formale...
  • 37. Per l'esame delle relazioni di consulenti tecnici...
  • 38. Per la precisazione delle conclusioni...
  • 39. Per l'esame delle conclusioni di ogni controparte
  • 40. Per la redazione della nota spese
  • Onorario - Studio della controversia
  • Onorario - Consultazioni (con i clienti e/o con il Dominus inteso come cliente)
  • Onorario - Assistenza a ciascun udienza di trattazione (se hai ricevuto dettagliate istruzioni dal
  • Onorario - Assistenza ai mezzi di prova disposti dal Giudice
  • Onorario - Discussione in Pubblica Udienza
  • Gradisce avere un fondo spese in anticipo